Dipendenza da cibo, binge eating, fame emotiva, fame nervosa, abbuffate, disturbo alimentazione incontrollata, ho sempre fame, psicologa italiana, psicologa online, italiani all’estero, alimentazione all’estero, cosa mangiare all’estero, psicologa per italiani all’estero, psicologa alimentare,

PSICOLOGA ALIMENTARE PER ITALIANI ALL’ESTERO

Sono andata all’estero e ho preso cinque chili senza accorgermene! Come ho fatto e come faccio a rimediare?

Anche le storie da sogno di chi ha messo tutto in una valigia e ha deciso di seguire i propri sogni hanno un effetto collaterale.

Che si tratti di uno studente Erasmus o un dipendente sballottato tra una trasferta lavorativa e l’altra, le storie hanno un elemento in comune: “all’estero non riesco a mangiare bene e ingrasso!”

Alla radice del problema, da un lato la difficoltà del trovare opzioni healthy e leggere, compatibili con uno stile di vita “sano”, i numerosi pasti di lavoro con colleghi o amici, le occasioni sociali in cui non mancano mai alcol, bibite zuccherate e salatini uno-tira-l’altro cui è difficile resistere; dall’altro lato, il senso di solitudine e la mancanza della casa e degli affetti, che porta a sfogare nel cibo nostalgia e tristezza.

La verità è proprio questa: che cambiare ambiente, persone e alimentazione può portare a perdere il controllo sul proprio stile di vita. Creare una nuova routine richiede tempo e motivazione.

Se il problema è legato proprio alla mancanza di opzione nel nuovo Paese, leggi questo articolo per trovare spunti su come superare i nuovi ostacoli.

SONO INGRASSATA CINQUE CHILI ALL’ESTERO!

Ricorda di essere leader di se stessi in primis e poi degli altri: non lasciare che il gruppo e le abitudini disfunzionali che gli altri adottano divengano anche le tue! Puoi concederti alcuni giorni di maggiore rilascio e scegliere di darti dei limiti sulla quantità di uscire, alcol e quantità di cibo “spazzatura” assumere.

Pensa dunque a darti alcune regole che ti permettano di gestire al meglio il tuo corpo e le tue energie, per fare sì che una meravigliosa esperienza non si trasformi in un azzarodo per la tua salute e per il tuo benessere fisico! Magari scoprirai di non essere l’unica persona che tiene a sè e qualcuno sceglierà di seguire il tuo esempio!

Ma il problema non si esaurisce qui.

Oltre alla componente “lifestyle” legata alle scelte alimentari, occorre ricordare che sono le emozioni e i messaggi inconsci a giocare un ruolo primario. Altrimenti non si spiegherebbe perchè alcuni viaggiatori ingrassano mentre altri no!

Ricordati quindi che il problema ha origine proprio da pensieri e contenuti inconsapevoli che passano sotto la soglia cosciente e che è difficile portare alla luce senza un aiuto esterno.

Il supporto psicologico o il mental coaching possono aiutare in breve tempo a sentire un sostegno nei momenti di solitudine e a ritornare a sentire il controllo sopra il proprio stile di vita, per vivere il proprio soggiorno all’estero con maggiore serenità e meno “effetti collaterali”.

Sono Amigoni Martina, Psicologa Clinica e Coach, adotto l’approccio Razionale Emotivo Comportamentale finalizzato a dare benefici in tempi brevi.
Se ancora non ci conosciamo, puoi prenotare una chiamata o videochiamata conoscitiva gratuita.
Per info e prenotazioni ecco i miei contatti: info@martinamigoni.com o +39 3409684724. Oppure compila il form qui sotto.
 
Prendi visione della Privacy Policy completa.

"Ogni lungo viaggio inizia con un primo passo" - Lao Tsu

Lascia un commento